Lo studio inglese di architetti di Zaha Hadid sta realizzando 100 stazioni di rifornimento nei porti italiani per conto di NatPower, compagnia energetica di rifornimento a idrogeno tra le più imponenti e “green” al mondo.

Il progetto, ambizioso e bellissimo, è quello di fornire a chi ne ha bisogno, una volta raggiunto il porto, una buona quantità del cosiddetto “idrogeno verde” (letteralmente green hydrogen, ndr), una particolare tipologia di idrogeno ricavato dalle energie rinnovabili.

Il design diventa utile e contribuisce alla salvaguardia del pianeta: la prima stazione arriverà in Italia nell’estate 2024 e il progetto prevede la costruzione dei restanti 100 entro il 2030 in 25 porti italiani. Il progetto si inserisce in un piano ben più ambizioso, che prevede l’impiego di navi a propulsione idrogena, riducendo così sensibilmente l’impatto ambientale. Le stazioni di rifornimento saranno, invece, realizzate grazie all’utilizzo di stampanti 3D.